Salute di coppia, troppi tabù sul sesso

Quando si parla di salute di coppia gli aspetti sessuali da valutare sono davvero tanti. La prima cosa da spiegare però riguarda proprio il termine “salute di coppia”, questa espressione non sempre è sinonimo di infezioni, malattie sessualmente trasmissibili o quant’altro. “Salute di coppia” contiene in se una lunga serie di avvertenze da mettere in atto con il proprio partner anche per godere in pieno del rapporto sessuale. Non a caso l’Agi, ovvero l’Agenzia giornalisti italiani, ha messo in risalto come ancora oggi il “sesso” tra adulti e ragazzi sia un vero e proprio tabù. Il dato è emerso nel corso di un’indagine sociale che da un po’ di tempo a questa parte ha dato vita alla Settimana italiana di sessuologia scientifica-FISS, che anche quest’anno si è svolta dal 25 al 29 settembre.

Salute di coppia: sesso e tabù

Come abbiamo avuto modo di anticiparvi precedentemente il sesso per molti italiani rappresenta un tabù. Secondo psicologi e sessuologi il sesso nelle famiglie è diventato un tabù così pesante che difficilmente se ne riesce a parlare insieme ai figli, lasciando che questi si approccino alle prime esperienze totalmente al buio. Da vari studi e indagini fatte sul territorio italiano però è emerso anche che diversi adulti navigano nel buio quando si tratta di sesso, il che in un certo qual modo diventa più preoccupante. La salute di coppia da un punto di vista sessuale in questo modo viene messe in secondo piano e sempre più donne e uomini non riescono ad approcciarsi bene con il proprio partner, reprimendo così non solo gli istinti ma anche i propri desideri. Questo aspetto per quanto riguarda la salute di coppia ad esempio è rimarcato molto nella donna, la quale secondo i sessuologi della FISS, non esprimono bene le loro “voglie”, un po’ per timidezza, un po’ per una dose eccessiva di pudore, accodandosi così ai desideri sessuali dell’uomo… Quanto detto però molto spesso comporta un indebolimento del rapporto di coppia, riducendo così l’armonia dei copri che si muovono insieme durante un rapporto sessuale.

Salute di coppia: infezioni e malattie sessuali trasmissibili

Lo scopo della Settimana italiana di sessuologia scientifica-FISS, patrocinata dal Ministero della salute e gli Ordini dei medici e degli psicologi, hanno messo insieme una serie di convegni e consulenze che dove possibile hanno coinvolto anche i ragazzi delle scuole superiori. In occasione di tali incontri si ha avuto modo di trattare svariati aspetti della “salute di coppia”. Tra i consigli dei sessuologi dati ai ragazzi e agli adulti troviamo quelli riguardati gli stili di vita, molti di questi hanno sottolineato come fumo e alcool potrebbero anche compromettere la “salute di coppia”, riducendo in alcuni casi l’intensità del rapporto sessuale. Importante per la salute di coppia è anche l’uso dei contraccettivi. Solitamente si fa spesso l’errore di credere che i vari contraccettivi siano destinati agli uomini, questo purtroppo è un gravissimo errore che commettono molte donne! L’uso responsabile del contraccettivo, sia per quanto riguarda la donna che l’uomo, a prescindere dall’età è una cosa davvero importantissima, capace di proteggerci da infezioni e malattia trasmissibili, oltre che da gravidanze indesiderate.

Salute di coppia, Eiaculazione precoce: perché consultare uno specialista?

Uno dei problemi, se così possiamo chiamarlo, che spesso contamina la salute di coppia è senza ombra di dubbio la eiaculazione precoce dell’uomo, che spesso arriva dopo una minima stimolazione sessuale. Solitamente l’uomo impara a gestire la sua eiaculazione con l’esperienza, infatti molti di loro riesco a ritardare l’orgasmo più facilmente in una relazione duratura. Il problema in questione si riprese invece in caso di nuove relazioni, una cosa che spesso vine incrementata dall’ansia di prestazione e quindi la voglia di soddisfare in toto il nuovo partner di cui non si conoscono le abitudini sessuali. Come capire se si è affetti da eiaculazione precoce? Questa infatti solitamente si presenta nell’uomo durante un rapporto sessuale dopo circa 5 o 10 spinte dorsali. La eiaculazione veloce, come potete notare, viene incrementa da diversi aspetti che possono essere dunque fisici e psicologi, curarla però è possibile. Non a caso problema in caso di infiammazione, ureteri, vescicolotti, prostatiti ma anche quando la persona è affetta da sclerosi multipla o da tumori midollari. La cura della eiaculazione precoce può essere curata a seconda del caso, motivo per cui si consiglia sempre di rivolgersi a uno specialista come spiega il sessuologo clinico Valeria Randone sul suo sito https://www.valeriarandone.it/ . I metodi di cura possono prevedere la terapia comportamentale, che spesso coinvolge anche il partner, la quale viene incentrata su una serie di esercizi da eseguire nel tempo; la seconda invece riguarda la terapia psicologia. In questo secondo caso infatti è necessario capire innanzitutto se la eiaculazione è stata causa da traumi, in una fase successiva dunque è possibile eseguire una serie di esercizi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*