Il talco è cancerogeno? Donna con il cancro alle ovaie chiede risarcimento

borotalco e cancro alle ovaie

Gli ultimi studi hanno accertato che c’è un aumento dei casi di tumore ovarico nelle donne che hanno utilizzato il borotalco nelle zona pelvica. Il meccanismo alla base della correlazione non è ancora chiaro secondo la scienza, nessun rischio se applicato in altre parti del corpo.

Cancro all’ovaio e borotalco: la causa milionaria contro Johnson & Johnson

Eva Echeverria è una donna di 63 anni che ha utilizzato il talco Johnson & Johnson sulle parti intime da quando aveva 10 anni. Una decina di anni fa ha sviluppato un cancro alle ovaie che oggi è in fase avanzata e ha deciso di fare causa alla multinazionale. La giuria le ha dato ragione perché sulle confezioni di borotalco non erano specificati i rischi che comporta l’utilizzo dei prodotti a base di talco. Ora Johnson & Johnson è stata condannata al risarcimento di 417 milioni di dollari.

L’eco di questa storia è arrivato anche nel nostro paese: il talco è cancerogeno? A questa domanda ha risposto Pierfranco Conte su Repubblica. Il docente di Oncologia medica all’Università di Padova ha spiegato che “dal punto di vista epidemiologico, ci sono dati abbastanza consistenti che indicano un lieve aumento di incidenza del tumore dell’ovaio in donne che hanno applicato il talco nella zona dei genitali per molti anni”. L’esperto ha citato anche gli studi che si sono svolti negli ultimi tre anni dai quali è emerso che c’è un aumento del rischio del 10-20% per il carcinoma ovarico sieroso.

Consigli per utilizzare senza rischi il borotalco

In ogni caso c’è ancora poca chiarezza sul meccanismo, l’oncologo spiega che “dal punto di vista patogenetico non c’è prova sperimentale che abbia spiegato la possibile correlazione”. Le sentenze americane non sono facilmente interpretabili dal punto di vista scientifico, però l’International Agency for Research on Cancer (Iarc) ha definito il borotalco ‘possibly carcinogenic’ e l’ha inserito nel gruppo 2B perché ci sono prove limitate.

Non dobbiamo smettere di usare il talco, anche se prevenire è meglio che curare. Molti anni fa i bambini venivano ‘infarinati’ con il borotalco, oggi questa pratica è stata abbandonata perché ci sono altri prodotti, e in ogni caso non ci sono evidenze circa i rischi per la salute se applicato sulle altre parti del corpo come piedi e ascelle.

About Barbara Nicolini 4 Articles
Laureata in Scienze Biologiche, specializzata in alimentazione e benessere. Seguo tutte le news del settore e le ultime scoperte scientifiche per insegnare a vivere meglio e in salute.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*