Come dimagrire nel modo giusto tra scelte etiche e salutistiche

Per perdere peso sul web ci sono tanti siti che trattano di diete e che forniscono consigli utili sull’alimentazione come ad esempio su www.comedimagrirek.com . Fermo restando che la soluzione migliore è quella di concordare il regime alimentare per perdere peso con un nutrizionista, è anche vero che esistono tanti tipi di diete, più o meno efficaci, che permettono non solo di dimagrire, ma anche di restare in forma e di vivere in salute e più a lungo. Da questo punto di vista la dieta della longevità per eccellenza è rappresentata da quella cosiddetta mediterranea che permette di mangiare un po’ di tutto,  e che prevede il consumo prevalente di frutta e di verdura.

La scelta del regime alimentare, per un individuo, può essere tra l’altro legata e correlata a fattori che possono essere di tipo etico, di tipo salutistico e/o di tipo religioso. Ad esempio, una delle diete etiche più note e più seguite è quella cosiddetta vegetariana. Chi mangia vegetariano, infatti, di solito lo fa per il rispetto dei diritti degli animali, per la tutela della biodiversità e/o per il rispetto dell’ambiente.

La dieta salutistica, invece, è quella che prevede l’esclusione dal regime alimentare di alcuni cibi che possono essere dannosi per l’organismo. Una delle diete salutistiche più note è quella per i celiaci che sono costretti a seguire un regime alimentare senza glutine. La scelta del regime alimentare, inoltre, come sopra accennato può dipendere anche dalla religione come ad esempio quella cattolica che impone di astenersi dal consumo della carne il venerdì.

In generale i regimi alimentari per gli esseri umani sono definiti anche come diete di esclusione in quanto, nell’ambiente di vita, dipendono dalla reperibilità delle sostanze nutritive, dalle regole igieniche, culturali e religiose, ed anche dalle condizioni economiche che sono spesso correlate anche alle ideologie, alle preferenze ed alle abitudini.

Il regime alimentare da seguire, inoltre, può essere strettamente legato pure a specifiche situazioni e condizioni della vita di un individuo. Per esempio, per le donne che hanno un figlio si segue la cosiddetta dieta da allattamento che non deve essere mai ‘fai da te’, ma prescritta e consigliata da un nutrizionista. Trattasi, nello specifico, di una dieta che mira ad allattare bene il bambino ed a far tornare in piena forma la madre puntando in genere su alimenti ricchi di calcio, da latte allo yogurt e passando per i formaggi, e sull’abbondanza di frutta, verdura e legumi.

Non sempre però il termine dieta associato ai regimi alimentari indica la privazione del cibo finalizzata alla perdita di peso corporeo. Molto spesso, infatti, la dieta è strettamente legata allo stile di vita che impone la scelta di certi cibi, e di opportune quantità superiori al normale, al fine di compensare il dispendio di energie. E’ il caso, ad esempio, per la cosiddetta dieta dell’atleta con tante varianti in ragione dell’attività sportiva praticata a livello professionistico o amatoriale, dal calcio al tennis e passando per l’atletica leggera ed il sollevamento pesi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*